About

IT/EN

Nella mia vita ci sono stati tanti inizi.  La mia vita e’ cambiata totalmente almeno quattro volte, con cambiamenti di luoghi, di persone, di lingua. E finalmente sto avendo la forza di testimoniare uno di questi inizi, uno di questi cambiamenti.

Siamo una famiglia di 5 api operose, sempre indaffaratissime. Da 4 anni abitiamo in una fattoria, che per scelta non chiamo azienda agricola, come sarebbe forse piu’ consono in italiano, perche’ azienda presuppone, secondo me, un’entita’ organizzata e funzionante. E invece noi siamo in fase di costruzione dalla base, anzi un tantino sotto la base, a causa di tutte le difficolta’ che dobbiamo affrontare quotidianamente. Fattoria sperduta fra le montagne del Western Cape, in Sud Africa. Il panorama e’ meraviglioso, ma per averlo devo pagare con solitudine, isolamento, tempo estremamente variabile e una casa ancora fredda, nonostante i lavori gia’ fatti per isolare un po’.

Da quando ci siamo trasferiti qui, avrei voluto iniziare a scrivere un blog, per fermare nella memoria le centinaia di esperienze nuove e incredibili che ho vissuto. Ma la vita ha sempre avuto altri piani per me. E cosi sono riuscita a scrivere solo adesso che J, 7 anni fra due settimane, ha iniziato la prima elementare. Ci sono anche C, 5 anni appena compiuti e N, 2 anni e mezzo.

In questo pezzettino di mio ciberspazio, intendo raccontare la nostra vita quotidiana e la nostra esperienza di homeschooling/ scuola familiare. Ma vorrei anche condividere altri miei interessi, fra i quali la pedagogia steineriana, i miei progetti di lavoro manuale, la cucina, la medicina alternativa.

Sento il bisogno di fare qualche precisazione.

Mi piacerebbe tantissimo avere uno di quei blog bellissimi, ordinatissimi, stilosi e proprio giusti. L’equivalente delle riviste patinate di una volta. Ma questa non sarei io. Penso al mio blog come alla mia cucina: e’ vero che l’occhio vuole la sua parte, ma a me interessa soprattutto il gusto, il sapore e di conseguenza il contenuto.

Non sono ne’ una fotografa ne’ una scrittrice professionista. Faccio le foto con il tablet o con il telefono, finche’ non sorgera’ la necessita’ di comprare una bella macchina fotografica digitale. Uso una tastiera inglese, e non mi sono ancora presa la briga di trovare dove abbiano nascosto le vocali accentate, quindi come si puo’ vedere, gli accenti li metto io manualmente. Non abito in Italia da 12 anni. Leggo soprattutto in inglese. Parlo quotidianamente italiano, inglese e afrikaans, quindi il mio italiano potrebbe essersi arruginito. E soprattutto la terminologia di nuovi interessi acquisiti di recente e’ in inglese, e di conseguenza, talvolta, potrei avere difficolta’ a presentarli in italiano. E cerchero’ per quanto possibile di avere un sito bilingue, italiano/inglese.

Ma soprattutto non sono una maestra elementare. Ho si insegnato varie materie, ma non sono ne’ andata alle magistrali, ne’ ho studiato scienze dell’educazione, ne’ tanto meno ho mai dato un esame di pedagogia all’universita’.  Di conseguenza,  sono un’autodidatta, e la terminologia pedagogica non e’ il mio forte.

Grazie di essere qui con me.

Un abbraccio e buona vita.

Chiara

In my life there have been many new beginnings. It happened at least 4 times, involving moves, meeting new people, learning a new language. Eventually, I have found the determination to write about one of these beginnings, one of these changes.

We are a family of 5 busy bees, always on the move. Since 2012, we moved to a farm, or better a piece of mountain. We are busy building, transforming it in to a farm starting from scratch, facing tons of daily challenges. Farm lost in the middle of some mountains in the Western Cape, South Africa. The scenery is awesome, but it comes with a price: loneliness, isolation, weather and a still cold house, even if we already made a lot of changes to improve its insulation.

I would have liked to blog from the moment we moved here, to keep a picture in my mind of the hundreds of the new and incredible experiences I have witnessed. But life always had other plans for me (“life is something that happens to you while you are busy making other plans”, from Miracle, Celine Dion. Very very true.). So I eventually managed to start blogging only now that J, 7 years in 2 weeks’ time, is starting first grade (homeschooling). We have also C, turned 5 years a few weeks ago, and N, 2 and half years.

In this my little corner of cyberspace, I am going to write about our daily life and our homeschooling journey. But I will also talk about other interests I have: Steiner pedagogy, crafts, cooking and alternative medicine.

A few warnings

I would love to have a beautiful, neat, fancy and just right blog. Like the fashion magazines from the past. But that would not be me. I think of my blog in the same way I do for my cuisine. It is true you should also please the eye presenting your food (“anche l’occhio vuole la sua parte”, idiomatic sentence, pretty difficult to explain otherwise. Any suggestion?), but for me taste, flavor, content are more important.

I am neither a professional photographer nor writer. I take my pictures with my tablet or cellphone; well at least until I will feel the unstoppable need to buy a new digital camera. It is already 12 years I live abroad. Most of my readings are in English. Daily I speak Italian, English and Afrikaans. Therefore, my Italian might be a little “rusted”, especially for those subjects I have been exploring lately. I won’t need to remind you, English is not my mother tongue, just be patient and bear with me, as I will try to have a bilingual blog.

Most importantly, I am not a primary school teacher. I did teach few various and different subjects, but I have never studied pedagogy at University, nor I have a primary teacher degree. Therefore, I am a self-learner, and I am not strong with pedagogical terms.

Thanks for sharing this space with me.

Un abbraccio e buona vita.

Chiara

Annunci