Andati. Gone.

Eh si, venerdi pomeriggio i giovani ospiti sono tornati a casa. E devo dire che si e’ trattata di un’esperienza intensa per tutti noi. Le apine erano sfatte, e hanno avuto bisogno di un paio di giorni per riprendersi. Io poi, mi sono oltrettutto riammalata con questa strana febbre alta che mi ha buttato giu’ parecchio. Ne sto risentendo ancora oggi.

Prima della loro partenza siamo anche riusciti a finire le lanterne, e ne erano tutti molto contenti. I bambini sono partiti con il loro pacchetto con uovo dipinto, biscotti, meringhe e lanterna.
Ho scoperto anche un’altra verita’ di me stessa. Che il mio voler organizzare delle attivita’ era legato anche a un altro fattore un tantinello egoistico. Non mi piacevano certi dei giochi che facevano e quindi stavo inconsciamente cercando di distrarli. Fare la lotta, parlare di ladri e polizia continuamente, o di andare a caccia, non sono attivita’ da me preferite. Soprattutto la lotta. Ma visto che i maschietti hanno bisogno di provare e misurare le proprie forze con i coetanei, ho cercato di chiudere un occhio, anzi tutti e due, e tapparmi le orecchie e andare in un’altra stanza. Quando non ce la facevo piu’, ecco che tiravo fuori dal mio cilindro un’attivita’ artistica.
Mamma iperprotettiva e ipercontrollante? Forse, ma sto cercando di allentare la morsa. Almeno un po 🙂

20170407_113500.jpg

20170407_163104.jpg

Ma venerdi abbiamo avuto anche un ‘altra partenza, quella dell’unico aiutante che avevamo nella fattoria, con la sua famiglia.
Ha deciso di andare e cosi da qualche giorno non sono piu’ solo io a non aver aiuto in casa, ma anche ape operosa papa’ e solo nell’immensita’ delle nostre montagne e dei nostri alberi. Situazione che deve cambiare al piu’ presto. Stranamente, in un paese con una disoccupazione ufficiale del 27 % circa (che penso proprio nella realta’ sia molto di piu’), non e’ comunque facile trovare aiutanti. E no, non esistono agenzie di lavoro interinale. Solo l’idea mi fa venire le lacrime agli occhi per le risate! Ma al momento non c’e’ molto da ridere, in verita’.

Un abbraccio e buona vita

 

Yes, on Friday evening we took the young guests back home. I must confess it has been quite an intense experience for all of us. My little busy bees were exhausted, and it took them a few days to get back to their normal rhythm. Myself, after trying to fix a bit of the mess in the house, got sick again, with my strange high fever. I am still not completely recovered yet.

Before their departure, we managed to finish the lanterns, and they all enjoyed the activity. So they left with their little parcel with a dyed egg, cookies, meringues and a lantern.
I also discovered another truth about myself. My desire to organize interesting crafty activities was hiding another egoistic aspect. I did not like some of the games they played and it was my unconscious (maybe not so unconscious) way to distract them. Wrestling, talking about thieves and police very often, or about hunting, well these are not my preferred activities. Especially wrestling. But considering that boys need to learn how to use their forces especially with children their age, I tried first to close one eye, then both, then close my hears and when even going to another room did not work anymore, there I arrived pulling an artistic activity out of my magic hat.
Overprotective and over controlling mum? Maybe, but I am working on letting go. A bit 🙂

On Friday, there’s also been another departure. The only worker we had on the farm left with his family.
He decided to leave and now, as I am alone running the house, busy bee dad he is alone dealing with our mountains and our crazy trees. We cannot go on for long like that. Strangely enough, in a country with an official unemployment rate of 27% ( in realty I am sure it is much more than that) it is still not an easy task to find a worker, possibly good. And no, there are no proper private agencies for this sector. Only the idea makes me cry from laughter. But at moment there is not much to laugh about.

Un abbraccio e buona vita

nicca2.png

nicca 1.png

20170401_102003.jpg

 

 

 

Annunci