Post scriptum

IT/EN

Lunedi’ avevo detto che guardavo la mia quotidianita’ attraverso la lente del blog. Per fortuna che non avevo parlato di “lente rosa del blog”. Perche’ proprio rosa non e’. Infatti quanto ero contenta lunedi, ero infastidita martedi’. Tipico, appena si dice, o anche solo si pensa che qualcosa va bene, patapumfete, ecco che crolla tutto. No, no dai, sto esagerando un pochino. E’ solo che talvolta diventa cosi frustrante.

20170220_171012.jpg

Ecco, questo e’ parte del mio orto. Mi sembra di aver gia’ detto che ho avuto molte vicissitudini roccambolesche, e penso sempre che non potra’ andare peggio. Ma quest’anno abbiamo proprio toccato il fondo. Insomma, spero. Andiamo a ritroso. Lunedi ho deciso che, visto che tutte la api operose hanno lavorato duramente per togliere per la cinquecentesima volta l’erba che cresce rigogliosa solo nell’orto (e da nessun’altra parte nella fattoria), be allora magari semino di nuovo. Ho seminato broccoli, radicchio, spinaci e barbabietola. Semi biologici e fertilizzante biologico. Martedi pomeriggio, guardo fuori dalla finestra e che ti vedo? Pecore neo mamma e agnellini che felicemente mangiano e zampettano nel mio orto. Un unico agnellino e’ riuscito a sciacciare una fila da me piantata. 50% andato.

La volta precedente, quattro settimane prima. Martedi pomeriggio, le mie preziosissime ore di solitudine. Vado a seminare, sempre broccoli e spinaci. Una settimana dopo i cavalli passeggiano sopra la zona seminata. A oggi ho visto solo 4 broccoletti storti sopravvissuti.

Novembre. Fase di semina intensiva. Zucchine a gogo’, bianche, nere, genovesi e tonde. Mi servono per fare le zucchine ripiene. Il pesto di zucchine. La zuppa di zucchine. Insomma una lista piuttosto lunga. Per Capodanno siamo andati a fare un viaggio di 1300 Km andata e 1300 Km al ritorno. E nei pochi giorni che non c’erano fattoria sitters, i babbuini sono venuti a curiosare, mangiare, strappare tutto, tutto, quello che stava crescendo.

Prima ancora, per i nostri progetti scolastici, stavamo tenendo sotto osservazione due querce, due cespugli di mirtilli, e due limoni. Per la prima volta in 4 anni, i limoni hanno fiorito, e hanno iniziato ad avere piccoli piccoli limoncini. I cavalli hanno visto bene di mangiare quasi tutto l’alberello, compresi i mini limoncini. oltre la recinzione.

E questo solo quest’anno. Decisamente frustrante. Per fortuna, le apine operose hanno piantato con papa’ dei pezzi di patata dolce, germogliati nel buio della dispensa. E quelle stanno crescendo bene.

In piu’ ho deciso di dedicare le mie preziosissime ore di solitudine e silenzio, fra ieri e oggi ben 7 ore (grazie ape operosa papa’!), a fare le pulizie di fine estate. Lavato il bagno con spazzola e varechina (che qui e’ quasi bandita. Di solito usiamo solo prodotti ecologici), fatto 5 giri di lavatrice (questo nella norma), aspirato e lavato a perdifiato.

Avrei avuto una decina di cose che avrei preferito fare, (leggere, guardare video su come si disegna, fare yoga, magari dormire….) ma ho deciso di investire sulla casa. cosi almeno vivro’ di rendita per qualche giorno. E alla fine anche pranzo e cena. Oggi polpette in salsa di mele con pure’, zucchine tonde con zucchero e cannella, patate dolci con aceto balsamico e olio d’oliva….

20170222_185842.jpg

La foto forse non rende molto, ma le polpette sono proprio buone. Vuoi la ricetta?                                                                                                                    Picture is not good, but the meatballs are very nice. Do you want the recipe?

Magari dovrei seriamente considerare l’idea di una ragazza alla pari. Magari italiana, che mi aiuti con i bambini e a tenere la casa. Conosci qualcuna che sarebbe interessata? Anche un ragazzo potrebbe andar bene, se sa fare un po di pulizie…

Un abbraccio e buona vita

Ps la scuola? va avanti e ancora abbastanza bene. Ma te lo racconto domani 🙂

Intanto, inizia la semina…

Untitled.png

 

 

On Monday I said that I look at my daily life through the “blog lenses”. Luckily I did not say  through “the pink lenses of the blog”. Because certainly  they are NOT pink. As happy I was on Monday, so frustrated I was on Tuesday. It is something that happens quite often. As soon as I say, or even think, something is going well, bang, it changes in one minute. Ok, ok, I am exaggerating a bit. But it really is frustrating.

Here. This is my vegetable patch. I think I have already said that I had a lot of ups and downs with my garden, and every time I think it cannot really goes worse than that. But this year we are really getting nowhere. Let’s start from the end. On Monday, I decided to plant again. I could not avoid it, considering how busy all the busy bees have been, once again, clearing the grass from the patch. Grass that grows so lush only on my vegetable garden, nowhere else on the farm. I have planted broccoli, red chicory from Treviso, spinach and beetroots. Organic seeds and organic fertilizer. On Tuesday afternoon, I look out of the window and all the mama sheep and their lambs are busy happily eating and stepping on my garden. One lamb alone walked all over one of my 2 rows. 50% down.

Before that, 4 weeks ago. Tuesday afternoon, my very precious hours of quietness. I decided to plant, again broccoli and spinach . A week after that, one of the 2 horses we have on the farm walk over the planted beds. As per today I could only see 4 sad broccoli coming up.

November. Very busy planting time. Tons of marrows, white, dark, from Genova, round. I need them to make “stuffed zucchini/marrows”. And marrow pesto. And zucchini soup. But while away around New Year’s time, on the few days there were no farm sitters, the baboons came to visit the garden, to eat and to eradicate everything that was growing there.

Before that, during our spring nature classes, we observed oak trees, two blueberries bushes and two lemon trees. For the first time in 4 year, the lemon trees flowered and were bearing very very small lemons. We were so excited. But obviously, the horses decided to eat, over the fence, almost the whole tree, both, little lemons included.

All of that, only this year. Really frustrating. Luckily, the little busy bees have planted with dad, pieces of sweet potatoes, that have germinated in the darkness of our pantry. At least that, they are doing well.

On top of that I had decided to dedicate my precious quiet time, the great amount of 7 hours between yesterday and today (thanks busy bee dad!), to a late summer cleaning. I put away the ecological soaps, and used bleach and scrub, started the washing machine 5 times (usual), vacuumed and mopped.

Be sure, I could have done tons of other things (read, watch teaching videos, yoga, or maybe…go to sleep…), but I have decided to invest on the house, so at least I will be fine for a couple of more days. And at the end food was on the table again. For dinner we had meat balls with apples (autumn is coming!) with mash, round squash (skorsies) with sugar and cinnamon, sweet potatoes with balsamic vinager and olive oil.

Maybe I should seriously consider the idea of an au pair. Better Italian, who could help me with the children and the house. Do you know anyone who might be interested? Girl or boy, as long as he would be able to clean….

Un abbraccio e buona vita

Ps: school? Still going on, and actually quite well. Tomorrow, I will tell you all about it 🙂 

 

Annunci

9 pensieri su “Post scriptum

    • Hai proprio ragione! Pero’ devo confessare preferirei i caprioli ai dentacci dei babbuini 🙂 Anche se poi, distrutto per distrutto, caprioli o babbuini il risultato e’ lo stesso. Mannaggia!
      Siete riusciti a risistemare l’orto o avete dovuto aspettare la stagione sucessiva?
      Baci a tutti voi

      Mi piace

      • L’orto, per evitare nuovi assalti, è stato completamente recitantato. Solo i pomodori li piantiamo fuori, chissà perché non li trovano interessanti!
        Cara, mi piace tanto leggere le vostre avventure. In bocca al lupo, soprattutto per la scuola!
        Cinzia

        Mi piace

      • Se ricordo bene, la pianta dei pomodori e’ velenosa. Per quello anche noi le piantavamo davanti a casa senza recinzione. Ti raccontero’ presto qualche altra vicissitudine del nostro orto….
        Mi fa molto piacere ti piaccia seguire le nostre vicissitudini! Un abbraccio a tutti voi

        Mi piace

  1. Eh già, babbuini, cinghiali o caprioli fa poca differenza sulla distruzione dell’orto! Scrivimi la ricetta delle polpette, mi intriga questa associazione carne/frutta 😋 Dev’essere un ricordo della mia memoria gustativa quando mia nonna ci serviva la carne di maiale accompagnata dalle pere “in cunfettu” ( una qualità di pere selvatiche conservate sott’aceto per l’inverno) .
    Baci Luis

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...